Crea sito

Immigrazione

tavolo immigrazione

 

La premessa di questo tavolo è stata quella di trattare il tema dell’immigrazione, distaccandosi dalla, seppur molto importante, cornice ideologica e riportarlo sul piano della concretezza.

In quanto forza politica di sinistra, il Partito Democratico viene spesso accusato di favorire l’immigrazione in un’ottica di buonismo, in realtà il vero obiettivo è tutelare il diritto alla mobilità nel modo più sicuro e regolare possibile. I precedenti governi italiani, in particolare quelli  di destra, hanno emanato leggi sull’immigrazione, comunemente definiti decreti flussi e sanatorie, che hanno generato irregolarità, sia sul piano degli ingressi che del lavoro nero. Sia sulla scena politica che all’interno del Partito Democratico, deve prevalere la linea dell’integrazione come strumento di coesione sociale, deve predisporre strumenti efficaci di accoglienza non solo perché è una scelta coerente con i principi ideologici ma anche perché è conveniente per il Paese sul piano economico e anche in considerazione del progressivo invecchiamento della popolazione.

Su questo tema, la formazione diventa per il Partito Democratico fondamentale per rispondere alle strumentalizzazioni dell’immigrazione da parte delle altre forze politiche ma anche per preparare gli amministratori locali eletti nelle file del PD all’impegno dell’accoglienza.  E’ molto importante diffondere le esperienze positive in quest’ambito, ad esempio, il lavoro in rete realizzato da alcuni Comuni nell’area di Buccinasco, che si sono occupati ciascuno di un aspetto diverso dell’accoglienza (messa a disposizione di un bene confiscato, inserimento in attività sportive, assistenza dei servizi sociali) ripartendo i costi e impiegando le risorse tra le diverse amministrazioni. Un altro ambito dove promuovere progetti di integrazione è la scuola, dove è possibile proporre percorsi dedicati alle Seconde Generazioni e ai nuovi cittadini italiani che acquisiranno la cittadinanza grazie allo Ius Soli, che al momento è passato solo alla Camera.

Per quanto riguarda gli ingressi, il Partito Democratico deve sostenere l’istituzione di corridoi umanitari tramite le autorità diplomatiche che, da un lato offrirebbero anche un più alto grado di protezione ai migranti, soprattutto alle donne e ai minori che spesso vivono situazioni di profondo disagio durante i lunghi viaggi verso il nostro paese e dall’altro lato permetterebbero ingressi legali senza l’intervento delle organizzazioni criminali nel traffico di migranti.

L’immigrazione è un fenomeno inarrestabile che deve essere gestito per non essere subito e non deve più essere considerato come un’emergenza o come una fase transitoria. Come forza politica, dobbiamo occuparcene in una prospettiva di giustizia sociale, senza cedere all’assistenzialismo, e arginando le conseguenze del disagio sociale, evitando episodi come quelli avvenuti nelle banlieue parigine.

I Giovani Democratici, su alcuni temi, svolgono per il PD il ruolo di coscienza critica e anche in questo caso devono riportare l’attenzione sul tema dell’immigrazione proponendo dei momenti di riflessione durante le Feste Democratiche, entrando in contatto con le associazioni di migranti e cercando di favorire la partecipazione di giovani di seconda generazione all’attività politica e più in generale, nella vita sociale.

Letizia Marzorati

 

2015 Giovani Democratici della Provincia di Como